Ricerca il tuo Immobile

  
Ricerca Testuale

Social networks

LA REGIONE PIEMONTE HA PROROGATO IL TERMINE PER LA SOSTITUZIONE CALDAIE

LA REGIONE PIEMONTE 

HA PROROGATO IL TERMINE 

PER LA SOSTITUZIONE CALDAIE

REGIONE PIEMONTE BU53S1 31/12/2014
Deliberazione della Giunta Regionale 29 dicembre 2014, n. 60-871Modifiche al par. 1.5 dell'Allegato alla d.g.r. 4.08.2009, n. 46-11968, come modificato dalla
d.g.r. 2.08.2013 n. 78-6280, recante l'aggiornamento dello Stralcio di piano per ilriscaldamento ambientale e il condizionamento, nonche' le disposizioni attuative dell'articolo 21, comma 1, lettere a) b) e q) della legge regionale 28 maggio 2007, n. 13.

A relazione dell'Assessore Valmaggia:

(OMISSIS)

tutto ciò premesso e considerato, la Giunta regionale, con votazione unanime espressa nei modi di legge, delibera
-  di prorogare al 01.09.2016 il termine, indicato nella Tabella C dell’Allegato I alla deliberazione della Giunta regionale 4 agosto 2009 n. 46-11968, relativo all’adeguamento emissivo dei generatori di calore aventi le seguenti caratteristiche:
·  potenza termica nominale 35 < Pn ≤ 300 kW e alimentazione con gas naturale, GPL o gas di
città;
·  potenza termica nominale 35< Pn ≤ 1000 kW e alimentazione con gasolio e altri distillati leggeri,
emulsioni acqua-gasolio e acqua-altri distillati leggeri, biodiesel o biogas;
·  potenza termica nominale 300< Pn ≤ 1000 kW e alimentazione con gas naturale, GPL o gas di
città.
-  di prorogare al 01.09.2016 il termine, indicato nella Tabella C dell’Allegato I alla deliberazione
della Giunta regionale 4 agosto 2009 n. 46-11968, relativo all’adeguamento emissivo dei generatori di calore di potenza termica nominale Pn < 35 kW e alimentazione con gas naturale, GPL o gas di città, gasolio e altri distillati leggeri, emulsioni acqua-gasolio e acqua-altri distillati leggeri, biodiesel o biogas.
La presente deliberazione sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte ai sensi dell’art. 61 dello Statuto e dell’art. 5 della l.r. 22/2010.

LA REGIONE PIEMONTE HA APPROVATO LA PROROGA DEL 

" PIANO CASA"  SINO AL 31 DICEMBRE 2015

È finalmente legge l’attesa iniziativa proposta dalla Giunta regionale che consente la proroga al 31 dicembre 2015 di quanto disposto dalla legge regionale n. 20 del2009.

Nello specifico, si tratta di prevedere, per tutta la durata del prossimo anno, la possibilità di attuare interventi edilizi finalizzati all’ampliamento o alla demolizione,con successiva ricostruzione, degli edifici a destinazione residenziale, artigianale,produttiva, direzionale e turistico-ricettiva.

Sarà pertanto possibile continuare a usufruire dei permessi di ampliamento inderoga per tutti quegli edifici legittimamente costruiti entro il 31 dicembre 2012 eche ancora non abbiano goduto della stessa agevolazione, consentendo un aumento della cubatura che, nel caso del residenziale, potrà raggiungere fino al 20% dell’esistente.

 

Progetto "Emergenza Casa"

Il Comune di Cuneo aderisce al progetto “Emergenza casa”, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e che vede la partecipazione dei maggiori Comuni della Provincia, delle Caritas e dei Consorzi socio-assistenziali. Il progetto prevede l’emissione di un avviso pubblico volto all’erogazione di specifici contributi a sostegno di nuclei famigliari in difficoltà nel pagamento delle spese di mantenimento dell’abitazione e a rischio di sfratto o perdita della casa.



FACILITAZIONI PER MUTUI CON AUXILIA FINANCE